Ucraina, ultime notizie. Kiev: l’Occidente invierà 321 carri armati

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Europa

Nel giorno della Memoria, il presidente russo Putin accusa Kiev di ’crimini neonazisti’. Il suo portavoce Peskov dice intanto che Biden ha la chiave per porre fine al conflitto, ma non vuole farlo. E che l’ex presidente americano Trump ha ragione sui tank, quando dice che aggravano l’escalation. Il ministro della Difesa Crosetto: ”Con i tank russi a Kiev la terza guerra mondiale, la prossime settimana possibile il nuovo decreto armi”

Ucraina, Ue: “Mai cosi’ tanti crimini di guerra nella storia”

I punti chiave

  • Kiev, ’Mosca prepara nuova ondata attacchi entro 24 febbraio’

    Le forze armate di Mosca si stanno preparando a una nuova ondata di attacchi contro l’Ucraina prima del 24 febbraio, ovvero del primo anniversario del lancio della guerra. Lo ha dichiarato Oleksiy Danilov, segretario del Consiglio per la sicurezza e la difesa nazionale dell’Ucraina, affermando che è probabile che la Russia “si stia preparando per la massima attivazione” entro il primo anniversario dell’invasione. Intervistato da Radio Svoboda, il funzionario di Kiev ha detto che “credono che entro l’anniversario dovrebbero avere dei risultati. Non è un segreto che si stanno preparando per una nuova ondata entro il 24 febbraio’’.

  • Bombe russe su Kherson, ieri due morti

    Due persone sono morte e altre sette sono rimaste ferite durante i bombardamenti russi di ieri sulla città di Kherson e nell’omonima regione, nell’Ucraina meridionale: lo ha reso noto su Telegram l’Amministrazione militare regionale, come riportano i media locali. Secondo l’Amministrazione, i russi hanno aperto il fuoco su città e villaggi con artiglieria, lanciarazzi e mortai. L’esercito di Mosca ha bombardato la stessa Kherson 5 volte, danneggiando edifici residenziali e strutture mediche. “Ieri due persone sono state uccise a causa dell’aggressione russa, sette residenti nella regione di Kherson hanno riportato ferite”, ha scritto l’Amministrazione.

  • Forte esplosione nella Mariupol occupata dai russi

    Una forte esplosione è risuonata questa mattina nella città di Mariupol occupata dalle forze russe, nella regione di Donetsk (sud-est). lo ha reso noto su Telegram il consigliere del sindaco, Petro Andryushchenko, come riportano i media locali. L’esplosione à avvenuta vicino alle fabbriche di Azovmash (vagoni da carico) e Ilyich (siderurgia). “Una forte esplosione a Mariupol venti minuti fa. Anche nel distretto di Kalmius, al confine con gli insediamenti di Azovmash/Illich. Stiamo chiarendo le ragioni. Ma questi suoni, piacevoli per l’orecchio ucraino, stanno diventando sempre più frequenti in città…”, ha scritto Andryushchenko.

Source: ilsole24ore.com